Attentati Bruxelles: la centrale nucleare di Liegi era tra gli obiettivi sensibili Diffuso l'identikit di un altro kamikaze ma Salah Abdeslam non collabora e chiede l'estradizione in Francia - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

24-03-2016

Attentati Bruxelles: la centrale nucleare di Liegi era tra gli obiettivi sensibili

Diffuso l'identikit di un altro kamikaze ma Salah Abdeslam non collabora e chiede l'estradizione in Francia


Responsive image
A due giorni di distanza dagli attentati di Bruxelles, filtrano nuove notizie che lasciano intendere come la carneficina di martedì, già di ampie proporzioni, facesse parte di un disegno  ancora più vasto, per fortuna rimasto incompiuto. Indagini, ma anche circostanze provvidenziali, avrebbero infatti impedito la sua totale realizzazione. Alle circostanze provvidenziali è da ricondurre sicuramente la mancata esplosione dell'ordigno ad alto potenziale rinvenuto dalle forze dell'ordine nel covo dei terroristi. La disattenzione dell'operatore della compagnia dei taxi che ha preso la chiamata dei terroristi e ha inviato al loro indirizzo un semplice taxi e non un Van come richiesto, pare abbia fatto sì che l'ordigno non trovasse spazio nel bagagliaio e rimanesse nel covo dove è stato poi recuperato dalle forze dell'ordine. Il bersaglio al quale fosse destinato è ancora sconosciuto, sembra però, a detta degli esperti, che per il suo alto potenziale avrebbe potuto aumentare sensibilmente il numero delle vittime.

L'altra notizia di giornata, che fa quasi tirare un sospiro di sollievo al pensiero dell'immane catastrofe che poteva consumarsi, è quella diffusa dal quotidiano belga La Derniere Heure. Il giornale ha rivelato, infatti, che i fratelli El Bakraoui avevano tra i loro obiettivi la centrale nucleare di Liegi. La notizia troverebbe fondamento nel ritrovamento di un video, a dicembre scorso durante il blitz nel covo di Mohamed Bakkalia a Molenbeek, girato da una telecamera nascosta davanti alla casa del direttore del programma di ricerca e sviluppo nucleare belga. Per questa ragione, il 17 febbraio, è stata implementata la sorveglianza alla centrale nucleare con lo schieramento di 140 militari. L'arresto di Salah avrebbe fatto saltare i piani, e I fratelli El Bakraoui, per paura di essere catturati, avrebbero accelerato i piani rinunciando però a colpire la centrale nucleare.
 
Intanto, spunta un quinto terrorista che avrebbe preso parte agli attacchi. L'uomo si trovava con Khalid el Bakraoui, il kamikaze che si è fatto esplodere nella metropolitana di Maelbeek, ed è stato intercettato dalle telecamere di sorveglianza mentre trasportava una grossa borsa. L'identità è tuttora sconosciuta e non si sa nemmeno se sia morto nell'attentato o sia ancora in fuga. Gli inquirenti hanno però diffuso il suo identikit. A Bruxelles adesso è in corso un’ampia operazione delle forze dell'ordine, che hanno stabilito un perimetro di sicurezza a Ixelles, una delle principali arterie commerciali vicino al centro. Secondo gli organi di stampa locale, ci sarebbe stato anche un fermo, ma la notizia non è stata confermata ufficialmente.
 
In queste ore concitate, in cui notizie e smentite si rincorrono convulsamente mentre indagini a tappeto arricchiscono il quadro di colpi di scena, trema anche Salah Abdeslam, Il terrorista che subito dopo l'arresto si era fermamente opposto all'estradizione in Francia, ma che adesso ha cambiato idea e spera anzi che avvenga "il più presto possibile". Il suo avvocato Sven Mery ha aggiunto alle sue dichiarazioni che il suo assistito non era al corrente degli attacchi e non collaborerà con gli inquirenti.
 
di Stefania D'Agostino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Salah Abdeslam: prigione dorata per il terrorista degli attacchi di Parigi
In un carcere della capitale francese affollato al 190% un intero piano dotato di confort e altro è solo per lui

ESTERI | 04-07-2016

Responsive image

Attentati di Parigi: estradato in Francia Salah Abdeslam
‘Vuole spiegarsi al più presto’ annuncia il suo nuovo legale. Intanto, nuove testimonianze documentano come gli attentati di Parigi fossero prevedibilissimi

ESTERI | 27-04-2016

Responsive image

Attentati Bruxelles, il vero obiettivo dei kamikaze era Euro 2016
Dovevano colpire gli europei di calcio, ma l'arresto di Salah ha velocizzato i tempi e cambiato i luoghi

ESTERI | 12-04-2016

Responsive image

Arrestato Mohamed Abrini, il super ricercato per gli attentati di Parigi
Abrini potrebbe essere l'uomo col cappello che le telecamere dell'aeroporto di Zaventam filmarono in compagnia dei fratelli El Bakraoui

ESTERI | 08-04-2016

Responsive image

Responsive image

Attentati di Bruxelles: si riapre la caccia all’uomo col cappello
Rilasciato Faycal Cheffou, arrestato dopo che il tassista l’aveva riconosciuto

ESTERI | 28-03-2016

Responsive image

Bruxelles, annullata la 'marcia contro la paura' per motivi di sicurezza
Gli organizzatori hanno riferito che la manifestazione, mossa dal desiderio di reazione civile, è rimandata

ESTERI | 26-03-2016

Responsive image

Bruxelles, è morta Patricia Rizzo: l'italiana vittima dell'esplosione in metro
Tra le vittime un'altra donna di origini italiane

CRONACA | 26-03-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia