Primarie Usa: risorgono a sorpresa Cruz e Sanders Il voto in Wisconsin si è rivelato disastroso per i super favoriti Trump e Clinton. E ora c’è attesa per le primarie a New York che si prospettano importantissime - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

06-04-2016

Primarie Usa: risorgono a sorpresa Cruz e Sanders

Il voto in Wisconsin si è rivelato disastroso per i super favoriti Trump e Clinton. E ora c’è attesa per le primarie a New York che si prospettano importantissime


Responsive image

La corsa alla Casa Bianca è ancora aperta. I risultati emersi a seguito delle primarie nello stato del Wisconsin, infatti, mostrano come Ted Cruz, tra i repubblicani, e Bernie Sanders, tra i democratici, siano ancora in corsa, rendendo queste primarie decisamente meno scontate e prevedibili di quanto ci si aspettasse. Il conservatore Cruz rifila una secca batosta al favorito della vigilia Donald Trump, vincendo con un netto 48,3% contro il 35,1% del magnate, mentre sull’altro versante la Clinton deve arrendersi a conquistare un’insufficiente 43,2% contro il 56,5% del rivale Sanders. Il distacco tra i super favoriti dei due schieramenti e i loro avversari resta comunque abbastanza netto ma con questo importante risultato Cruz e Sanders possono ancora sperare nell’impresa, considerando che sono ancora molti gli stati che andranno al voto nei prossimi mesi.

 

In casa repubblicana, il vero problema resta Donald Trump, attualmente a quota 740 delegati contro i 508 dell’inseguitore Cruz. Se il miliardario non supererà la soglia del 50% dei delegati, alla convention di luglio il partito potrebbe presentare un candidato a sorpresa che possa andare a sfidarsi alla pari col candidato del fronte opposto. Il partito repubblicano, infatti, teme che presentarsi alle elezioni con Trump sia un vero e proprio suicidio politico. E mentre Trump ha commentato la sconfitta in Wisconsin attraverso un semplice comunicato stampa, Cruz non ha di certo esitato a mostrare la propria soddisfazione: “Questa è una svolta vera. Vengo dalla vittoria netta nello Utah, ho già cominciato a conquistare delegati in Colorado e Wyoming. Vincerò anche in North Dakota e poi sfiderò Trump a New York”.

 

Già, New York, dove si voterà il prossimo 19 aprile. Mai come questa volta lo stato sarà fondamentale e la lotta si prospetta già serratissima perché Trump e Sanders sono newyorkesi e la stessa Hillary Clinton fu eletta senatrice in questo collegio. Sembrano, quindi, giocare tutti in casa. Proprio per la favorita alla nomination repubblicana, il risultato di New York sarà molto importate. Nonostante la sconfitta in Wisconsin, l’ex First Lady mantiene comunque un buon vantaggio su Sanders: 1743 delegati contro i 1056 dello sfidante. Il recente trionfo ha fornito nuova linfa vitale a Sanders e ai suoi sostenitori, che ora credono in un possibile quanto sorprendente recupero. Dalla sua ha infatti l’appoggio dell’elettorato liberale e dei giovani. Già venerdì gli elettori democratici torneranno al voto nello stato del Colorado prima dell’atteso esito delle primarie a New York. Nel mezzo, sabato 9, si vota in Wyoming sul fronte repubblicano. Ma la corsa verso le convention di Cleveland e Filadelfia è ancora lunga e piena di insidie. 

di Chiara Ciripicchio
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Primarie Usa, è fatta per Trump: la nomination repubblicana è sua
Trump ha ottenuto i 1238 delegati necessari ad assicurarsi la nomination

ESTERI | 26-05-2016

Responsive image

Primarie Usa: Trump e Clinton vincono nello Stato di Washington
Disordini in New Mexico per la vittoria di Trump. La Clinton vince ma Sanders promette battaglia sino all’ultimo

ESTERI | 25-05-2016

Responsive image

Primarie Usa: Sanders vince in Oregon, la Clinton per un soffio in Kentucky. Trump procede in solitaria
La vittoria di Sanders non impensierisce la Clinton per la corsa alla nomination ma denota una spaccatura nel partito. Trump 'legittimato' dai repubblicani

ESTERI | 18-05-2016

Responsive image

Primarie Usa: Sanders batte Clinton in Virginia, Trump si aggiudica anche il Nebraska
Sanders è una spina nel fianco per la Clinton che resta comunque la favorita nella corsa alla nomination. La cavalcata di Trump invece prosegue senza rivali

ESTERI | 11-05-2016

Responsive image

Responsive image

Primarie Usa: Trump stravince, Cruz si ritira, Sanders batte la Clinton
Per Trump la nomination è ormai a un passo, ma anche la Clinton per i democratici continua a essere superfavorita

ESTERI | 04-05-2016

Responsive image

Primarie Usa: Trump e la Clinton sempre più lanciati verso la Casa Bianca
Trump conquista cinque Stati su cinque e la Clinton quattro su cinque. La soglia di delegati che garantisce la nomination è sempre più vicina per entrambi

ESTERI | 27-04-2016

Responsive image

Primarie Usa 2016: a New York trionfano Trump e la Clinton
I due sono ormai a un passo dalla candidatura ufficiale per la corsa alla Casa Bianca

ESTERI | 20-04-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia