Roma-Napoli. 'Totti, Nainggolan e tanta volontà': la ricetta della vittoria giallorossa La Juve festeggia il quinto scudetto di fila, la compagine capitolina sale a -2 dai partenopei secondi in classifica - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SPORT

 

25-04-2016

Roma-Napoli. 'Totti, Nainggolan e tanta volontà': la ricetta della vittoria giallorossa

La Juve festeggia il quinto scudetto di fila, la compagine capitolina sale a -2 dai partenopei secondi in classifica


Responsive image

Un lunedì di fuoco oggi all’Olimpico, uno scontro ai vertici. Si danno battaglia nello stadio capitolino Roma e Napoli, la seconda e la terza del campionato di Serie A. La Juventus è ad un passo dal quinto scudetto consecutivo, titolo che potrebbe persino festeggiare proprio oggi, qualora i partenopei dovessero uscire sconfitti da questo match. Invece, la Roma ha la certezza matematica di arrivare quarta in campionato. Dopo la sconfitta per 2-1 di ieri al Franchi della Fiorentina contro la Juventus, i giallorossi rimangono +9 sui viola. Le due formazioni, Roma e Napoli, hanno il primo e il secondo attacco della Serie A. I giallorossi sono andati a rete 73 volte, i partenopei hanno centrato la porta 72 volte. Ma la Roma ha dalla sua un asso nella manica: Francesco Totti. Sono 7 i gol segnati dal capitano della Roma al Napoli in 22 incroci (ottenendo 11 vittorie, 5 pareggi e 6 sconfitte), 6 sigilli in campionato e uno in Coppa Italia. Pochi ma fondamentali perché ogni volta che il “Pupone” ha punito i partenopei, questi non hanno mai vinto. L’ultima volta è accaduto nella stagione 2009-10 quando una doppietta del numero 10 ha regalato alla Roma i 3 punti e ha indotto il presidente del Napoli De Laurentiis ad esonerare Donadoni sostituendolo con Mazzarri.

 

La partita. Sarri e Spalletti si sono abbracciati nel pre-partita, nonostante la tensione e la rivalità che ruotano intorno a questo scontro. La Roma scende in campo schierata in un 4-3-3. In porta Szczesnty, poi in difesa Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne. Avanti Pjanic, Keita, Nainggolan; poi Salah, Perotti ed El Shaarawy. In primo brivido per i giallorossi arriva dopo soli 2 minuti di gioco. Albiol, condizionato dal vento, sbaglia il rinvio. Salah recupera il pallone e prova il sinistro dal limite: alto di poco. Il Napoli pressa altissimo con tutti i suoi giocatori. Al 20’ minuto Spalletti è costretto ad effettuare il primo cambio: esce dal campo Manolas, colpito da Higuain in un occhio, al suo posto Zukanovic. Al minuto 24 il Napoli si affaccia in avanti. Rudiger sbaglia il rinvio, Mertens intercetta, si accentra e scarica la botta, ma Szczesny non si lascia sorprendere. Nuova occasione per i partenopei dopo 6 minuti. Lancio lungo di Jorginho, Higuain stoppa, supera Rudiger e dall’interno dell’area prova il sinistro, ma Szczesny ci mette il guantone. Difficile giocare, forte la pressione di entrambe le formazioni. Al minuto 38, il direttore di gara Orsato estrae il cartellino giallo per Pjanic per fallo su Mertens a centrocampo. Il bosniaco, diffidato, salterà Genoa-Roma. Altre due ammonizioni al 41’ minuto, per intervento scorretto di Koulibaly su Nainggolan a metà campo e per il fallo di Ghoulam su Salah. Orsato, dopo 3 minuti di recupero, manda i giocatori a rifocillarsi negli spogliatoi. Rientrano le squadre in campo. Nuovo cambio nella formazione giallorossa: fuori Florenzi, per un problema al flessore della coscia destra, in campo Maicon. Al minuto 47, Rudiger interviene da dietro su Mertens all’interno del cerchio di centrocampo, Orsato estrae dal taschino il cartellino giallo. Momento di involuzione della Roma, dopo un buon primo tempo. I giallorossi si fanno avanti al minuto 60. Triangolo tra Perotti e Maicon, che riceve e mette dentro un buon cross: nessuno riesce a intervenire. Pericoloso il Napoli al 65’ minuto. Higuain supera Zukanovic e serve sulla sinistra Mertens. L’olandese si accentra e prova il destro a giro, ma termina fuori. Al minuto 70 Mertens, nemmeno toccato da Maicon, simula gettandosi in terra, Orsato gli mostra il giallo. Ancora Napoli al minuto 73. Occasione confusa in area di rigore della Roma. La palla finisce a Higuain, che piazza il sinistro, ma Szczesnty ci arriva. Ennesima ammonizione per la formazione partenopea per fallo di Jorginho su Salah. Sarri opta per il cambio, così esce Mertens e dentro Insigne. Al minuto 78 altra sostituzione per i partenopei: fuori dal campo Allan, al suo posto David Lopez. Al minuto 81, Spalletti opta per il terzo ed ultimo cambio nella sua formazione: esce dal campo El Shaarawy, entra Totti. Cresce la squadra di Sarri, in calo la Roma. Pericoloso il Napoli al minuto 83. Insigne mette dentro un buon cross dalla sinistra, Szczesny non blocca e Rudiger allontana provvidenzialmente anticipando Hamsik. Al minuto 88 la Roma passa in vantaggio. Totti suggerisce per Salah, che supera un uomo e appoggia per Nainggolan: destro a giro del belga dal limite. È 1-0. Ultimo cambio anche in casa Napoli: esce Jorginho, entra Gabbiadini. Segnalati da Orsato tre minuti di recupero. Game Over all’Olimpico.

 

Il post partita. La Juve festeggia il quinto scudetto consecutivo. Il Napoli e la Roma finiscono a soli due punti di distanza. L’Inter finisce a -7 dai giallorossi. Quella di oggi all’Olimpico è stata una gara tattica, veloce, complicata. Gli uomini di Spalletti portano a casa una vittoria importante per la corsa al secondo posto. Decisivo ancora una volta l’ingresso di Totti negli ultimi 10 minuti. Le prestazioni dei giallorossi sono tutte al di sopra della sufficienza. Note di lode per Szczesny, impeccabile e strepitoso, Totti, entra lui e cambia la partita, Rudiger, lascia veramente poco spazio agli attaccanti avversari, e Nainggolan, fondamentale in attacco e in difesa, è suo il gol della vittoria giallorossa. “Abbiamo raschiato con le unghie sul fondo del barile. Qualche difficoltà noi ce l’abbiamo, poi loro sono bravi sul piano del palleggio. Nel secondo tempo ci siamo abbassati un po’ troppo e sofferto il loro palleggio pur rimanendo pericolosi nel gioco palla a terra e creando le nostre occasioni. Totti fa sempre comodo? Assolutamente sì. Si porta dietro l’entusiasmo dei tifosi e lo trasferisce alla squadra. Anche stasera ha dato due palloni importanti. Io penso che il secondo posto sia difficile da conquistare, se si guarda il calendario. Ovviamente era un obiettivo difficile già quando ero arrivato a Roma. Però i calciatori della Roma hanno fatto delle cose importanti, arrivando a lottare anche oltre quello che credevo dall’inizio. Per arrivare a competere con la Juventus bisogna comprare giocatori più forti. La squadra ha fatto sicuramente un ottimo lavoro, ma bisognerà mettere mano, serenamente, su quelle cose che sono da migliorare, a fine stagione”, ha commentato così il match il tecnico di Certaldo.

di Chiara Di Nicola
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI


Responsive image

A Roma la Caritas lancia l'allarme povertà
L'aumento della disoccupazione e l'emergenza abitativa contribuiscono al malumore in continua crescita degli abitanti romani

CRONACA | 11-11-2017

Responsive image

Gli scontri diretti decidono veramente i campionati?
'Sarà un campionato che si deciderà in base agli scontri diretti'. Quante volte abbiamo sentito questa frase, soprattutto in riferimento alla Serie A in corso?

SPORT | 03-11-2017

Responsive image

Serie A, Roma e Lazio impegnate in due big match
Le due squadre capitoline contro Napoli e Juventus

SPORT | 14-10-2017

Responsive image

Responsive image

Roma-Napoli: alta tensione per il big match in campo… e in città
Previste misure di sicurezza straordinarie per la sfida all'Olimpico di sabato sera

SPORT | 11-10-2017

Responsive image

Dalla (Serie) A... alla Z: il campionato raccontato in 21 parole
Il punto sull'avvio di stagione

SPORT | 02-10-2017

Responsive image

4 dicembre altro che referendum: a Roma c'è il derby
Il countdown è iniziato e le premesse per assistere a un derby spettacolare ci sono tutte

SPORT | 29-11-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia