Tumore al seno: la mastectomia previene l’insorgenza di recidive Da uno studio danese è emerso che nelle più giovani il tasso di recidiva sia del 18% nelle donne che hanno mantenuto il seno, mentre del 6,7% in quelle con mastectomia - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SALUTE

 

02-05-2016

Tumore al seno: la mastectomia previene l’insorgenza di recidive

Da uno studio danese è emerso che nelle più giovani il tasso di recidiva sia del 18% nelle donne che hanno mantenuto il seno, mentre del 6,7% in quelle con mastectomia


Responsive image

Al 35esimo Congresso Estro (Società Europea di Radioterapia Oncologica) - apertosi al Lingotto di Torino il 29 aprile e che proseguirà fino a domani 3 maggio – è stata presentata una nuova ricerca condotta nell’ospedale universitario di Aarhus, in Danimarca. Lo studio riguarda le donne sotto i 45 anni operate di tumore alla mammella non linfonodale, che non si sono sottoposte a mastectomia. Dallo studio è emerso che le donne che non si sono sottoposte all’asportazione chirurgica della mammella, hanno il 13% in più di possibilità di essere colpite da recidiva dopo 20 anni, rispetto a quelle operate che non hanno fatto radioterapia. Diverso il discorso per le donne sopra i 45 anni sulle quali si è riscontrato che non c’è alcuna relazione tra la recidiva locale e la possibilità di lesioni a distanza o di morte.

 

Lo studio, con a capo la ricercatrice Tinne Laurberg, è stato condotto su 1.076 donne danesi per 20 anni, dal 1989 l 1998, con tumori a basso rischio poiché di piccole dimensioni e che non coinvolgevano i linfonodi ascellari, per questo nessuna è stata sottoposta a chemioterapia o radioterapia. I dati esaminati, relativi ai vent’anni di ricerca, mostrano come il tasso di recidive sia del 18% nelle donne che hanno optato per un approccio conservativo, mentre è del 6,7% quelle con mastectomia. Inoltre, tra le donne che hanno ricevuto mastectomia, le recidive si sono manifestate entro 5 anni nelle donne più anziane ed entro 10 anni nelle più giovani. Altro discorso riguarda le donne che hanno optato per l’approccio conservativo: queste hanno riscontrato recidive locali per tutto il periodo di osservazione.

     

La ricercatrice Laurberg ha confermato come questi dati coincidano con quelli di studi precedenti che hanno confrontato i casi di mastectomia con quelli con approccio conservativo. “Questi dati sono in linea con quelli a lungo termine riportati da numerosi studi randomizzati, dimostrando che l’approccio conservativo è un’opzione terapeutica valida e sicura per questa categoria di donne senza interessamento dei linfonodi. Al contrario, per le pazienti al di sotto dei 45 anni, la recidiva locale si è dimostrata essere associata a una più alta probabilità di sviluppare lesioni a distanza e di morire di malattia o per altre cause a 20 anni, rispetto alle pazienti sottoposte a mastectomia. Allorché le future linee guida sul trattamento delle pazienti giovani senza coinvolgimento linfonodale saranno aggiornate. Il possibile impatto negativo dell’approccio conservativo sulla sopravvivenza di queste donne dovrebbe essere considerato”.

  

di Clara Pellegrino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Tumore al seno: scoperta nuova proteina anticancro all’Università di Torino
La PI3K-C2 alfa gioca un ruolo fondamentale di controllo

SALUTE | 16-10-2017

Responsive image

Roma, il Colosseo si tinge di rosa per il mese della prevenzione del tumore al seno
Visite specialistiche gratuite disponibili per il mese di ottobre

SALUTE | 14-10-2017

Responsive image

Batteri 'buoni' contro il cancro al seno
Scoperti batteri protettivi contro il tumore al seno e altri che ne favoriscono l’insorgenza

SALUTE | 25-06-2016

Responsive image

Al Gemelli di Roma asportato con successo un tumore al seno di 15 kg
Intervento eccezionale al Policlinico romano eseguito su donna di 60 anni, che ora sta bene

SALUTE | 12-03-2016

Responsive image

Responsive image

Cancro al seno: abbassare i livelli d’insulina nel sangue è fondamentale
Lo studio americano si aggiunge ad altri studi precedenti che hanno dimostrato connessioni tra l’insulina e la formazione di masse tumorali

SALUTE | 13-01-2016

Responsive image

Gwynet Paltrow: il reggiseno come causa del tumore al seno
Sul blog dell'attrice rilanciata la pseudo teoria scientifica sul reggiseno come possibile causa del tumore

SALUTE | 24-10-2015

Responsive image

Race for the Cure: a Roma tutti in marcia per il tumore al seno
In 70mila hanno corso a Roma contro il tumore al seno. Ad aprire la maratona le "Donne in Rosa", simbolo della vittoria contro il cancro

SALUTE | 17-05-2015



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia