Milan, Brocchi: 'In vent’anni di calcio non ho mai visto uno spogliatoio come questo. Non avete dignità' L'allenatore dei rossoneri, ieri negli spogliatoi di Milanello, ha inveito contro i suoi giocatori, amareggiato per la pessima prestazione mostrata contro la Roma - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SPORT

 

16-05-2016

Milan, Brocchi: 'In vent’anni di calcio non ho mai visto uno spogliatoio come questo. Non avete dignità'

L'allenatore dei rossoneri, ieri negli spogliatoi di Milanello, ha inveito contro i suoi giocatori, amareggiato per la pessima prestazione mostrata contro la Roma


Responsive image

Al termine del match tra Milan e Roma, Cristian Brocchi si è mostrato alle telecamere visibilmente innervosito. Deluso per la sconfitta subita per 1-3. In tv aveva detto: "È mancata la voglia". La delusione per una prestazione sottotono del Milan, la causa principale che ha spinto Brocchi a scegliere di non concedere la passerella finale ad Abbiati, che ha salutato il calcio senza giocare, in uno stadio, quello di San Siro, in cui si respirava un’aria davvero strana, soffocante. Il portiere, in accordo con l'allenatore, ha preferito non far bruciare alla squadra un cambio, durante una partita davvero complicata per i colori rossoneri. Abbiati ha dimostrato per l’ennesima volta cosa significhi saper indossare una maglia così prestigiosa.

 

Poi domenica, negli spogliatoi di Milanello l’allenatore aveva continuato attaccando duramente i propri giocatori, manifestando con veemenza il disgusto nei confronti di quanto visto sul campo del Meazza la sera prima. "Non avete dignità, non avete p***e, - il senso dello sfogo cui si sarebbe lasciato andare Brocchi, secondo quanto riferisce La Gazzetta dello Sport - La Roma contro di voi ha fatto un’amichevole: non hanno nemmeno sudato per battervi. Non avete mai reagito. Vi siete fatti prendere in giro". "In vent’anni di calcio non ho mai visto uno spogliatoio come questo - avrebbe continuato poi l'ex centrocampista davanti ai suoi giocatori - Forza, rispondetemi: ho voglia di litigare con qualcuno!". Tra i giocatori silenzio. “Ha ragione mister, è solo colpa nostra, non corriamo”.

 

Brocchi si è lasciato andare in questo turbolento scossone nella speranza di vedere una reazione da parte dei suoi uomini nella finale di Coppa Italia contro la Juventus, ultima ma complicata possibilità per i rossoneri di accedere alla prossima Europa League. Brocchi si è sentito tradito da giocatori a cui ha provato a restituire autostima, fiducia e divertimento negli allenamenti con metodologie nuove. Già, perché si vocifera che dietro alla prestazione di sabato al Meazza non ci sia solamente paura e scarso carattere, ma attaccamento inesistente alla maglia e scarsissima professionalità.

di Chiara Di Nicola
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Gli scontri diretti decidono veramente i campionati?
'Sarà un campionato che si deciderà in base agli scontri diretti'. Quante volte abbiamo sentito questa frase, soprattutto in riferimento alla Serie A in corso?

SPORT | 03-11-2017

Responsive image

Serie A, Roma e Lazio impegnate in due big match
Le due squadre capitoline contro Napoli e Juventus

SPORT | 14-10-2017

Responsive image

Dalla (Serie) A... alla Z: il campionato raccontato in 21 parole
Il punto sull'avvio di stagione

SPORT | 02-10-2017

Responsive image

Serie A, appunti sparsi sull’ottava di campionato
Il Milan torna nelle zone alte della classifica, mentre all’Inter c’è uno psicodramma in corso

SPORT | 17-10-2016

Responsive image

Responsive image

Serie A, gallina vecchia fa buon calcio
Totti compie 40 anni, e gioca ancora. Ma non è suo il record di anzianità in campo

SPORT | 27-09-2016

Responsive image

Lazio occasione sciupata: contro il Chievo non si va oltre il pari
Pioggia di cartellini gialli sul finire del match

SPORT | 11-09-2016

Responsive image

La Lazio non sfata il tabù: è ancora vittoria della Juventus
Decide un gol di Khedira. Momenti di commozione per le vittime del terremoto

SPORT | 27-08-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia