Caso Marò, Girone torna in Italia: l'India ha pronunciato il suo 'sì' La Corte suprema indiana ha accolto la decisione del Tribunale dell'Aja - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

26-05-2016

Caso Marò, Girone torna in Italia: l'India ha pronunciato il suo 'sì'

La Corte suprema indiana ha accolto la decisione del Tribunale dell'Aja


Responsive image

Salvatore Girone, accusato insieme a Massimiliano Latorre della morte di due pescatori indiani, tornerà in Italia: la Corte suprema indiana ha pronunciato il suo “sì”. La decisione del rimpatrio del fuciliere di marina arriva in seguito all’ordine del Tribunale arbitrale dell’Aja, risalente al 29 aprile scorso. In quest’occasione, infatti, il Tribunale aveva accolto la richiesta di rimpatrio del Marò fino alla conclusione del procedimento arbitrale. Oggi, nel corso dell’udienza della Corte suprema indiana, il provvedimento è stato reso esecutivo: Salvatore Girone potrà tornare in Italia a breve.

 

Nei giorni scorsi, la vicenda dell’Enrica Lexie è stata animata dalle pressioni della Farnesina verso la Corte suprema indiana, al fine si sollecitare l’attuazione della decisione del Tribunale dell’Aja. L’Italia ha sottolineato che le condizioni riguardanti il rimpatrio di Girone saranno in linea con quanto stabilito dalla Corte suprema indiana. Ora, dovranno essere seguite le procedure che consentiranno a Salvatore Girone di rientrare in Italia, tra queste: la richiesta del visto in uscita e del permesso di residenza. Ricordiamo che Massimiliano Latorre, l’altro marò accusato insieme a Girone, si trova in Italia da tempo, a causa di problemi di salute.  

 

Il mondo della politica ha commentato la notizia tramite dei tweet: «Confermiamo la nostra amicizia per l’India, il suo popolo, il suo governo», ha scritto Matteo Renzi, presidente del Consiglio, che ha proseguito nel suo commento dando il benvenuto a Girone «che sarà con noi il 2 giugno». Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ha espresso la sua felicità e soddisfazione. Il Caso Marò, che ha avuto inizio nel 2012 con la morte dei due pescatori indiani, sembra avviarsi verso una conclusione. La decisione della Corte suprema indiana contribuirà ad allentare la tensione tra Italia e India che, in questi quattro lunghi anni, ha animato il Caso Marò

di Giulia Morici
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Latorre: per la Corte Suprema indiana può rimanere in Italia
Il marò attenderà in patria insieme a Girone la decisione della Corte permanente di arbitrato dell’Aja

CRONACA | 28-09-2016

Responsive image

Salvatore Girone atterrato a Bari, Mattarella: Lo riceverò presto
Il lungo abbraccio con il ministro Pinotti, poi con il nonno. "L'Italia è bella, ringrazio tutti"

CRONACA | 30-05-2016

Responsive image

Marò, Girone torna a casa
Salvatore Girone e Massimiliano Latorre sono accusati di aver ucciso due pescatori indiani

CRONACA | 28-05-2016

Responsive image

Caso Marò, pressioni dalla Farnesina: Salvatore Girone deve tornare in Italia
Il 29 aprile scorso, il Tribunale dell'Aja aveva accolto la richiesta di rimpatrio del fuciliere

CRONACA | 23-05-2016

Responsive image

Responsive image

Quel pasticciaccio brutto dei due Marò: Girone torna in Italia
L'India precisa: 'Non è vero che il marine Girone è libero'

CRONACA | 02-05-2016

Responsive image

Il purgatorio dei Marò: il verdetto dopo il 2018
La corte dell’Aja, stabilito il calendario del processo arbitrale, prevede la fine nel 2018, con possibili slittamenti

CRONACA | 18-03-2016

Responsive image

Caso Marò: Massimiliano Latorre rimarrà in Italia fino al 30 aprile
La Corte Suprema indiana ha esteso il periodo di permanenza di Latorre in Italia. Dura la reazione del Kerala

CRONACA | 13-01-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia