La mafia del pane: arresti e sequestri per il clan Lo Russo Sono stati disposti ventiquattro provvedimenti cautelari e sequestri per tre panifici - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

27-06-2016

La mafia del pane: arresti e sequestri per il clan Lo Russo

Sono stati disposti ventiquattro provvedimenti cautelari e sequestri per tre panifici


Responsive image

Si torna a parlare di mafia. Questa volta al centro della cronaca vi è il clan Lo Russo: ventiquattro individui che secondo le indagini apparterrebbero al clan, e dei locali sottoposti a sequestro, la cui attività sarebbe ruotata intorno al pane. Una lunga lista di reati: dalla droga alle estorsioni, dal tentato omicidio all’omicidio colposo. I ventiquattro indagati si sarebbero macchiati proprio di tali illeciti.

 

Così, grazie alle indagini condotte dalla Dda di Napoli, la Direzione Distrettuale Antimafia, i presunti criminali sono stati identificati e i provvedimenti cautelari stanno divenendo esecutivi per tutti. Gli arresti, per il momento tredici, sono stati resi possibili grazie alla cooperazione del Gico della Guardia di Finanza, della polizia e dei carabinieri. Il clan Lo Russo sarebbe proprio l’elemento che accomunerebbe i ventiquattro indagati: questi ultimi, infatti, sono ritenuti membri del suddetto clan. Tra i reati contestati ai soggetti sottoposti ai provvedimenti cautelari, infatti, vi è quello di associazione mafiosa.

 

Il cognome del clan camorristico è finito sotto i riflettori proprio di recente: il capo, Carlo Lo Russo, infatti, è legato alla morte di Pasquale Izzi, quest’ultimo ucciso da svariati colpi d’arma da fuoco nei pressi della sua abitazione. Qui, si era recato nel corso di un permesso premio con il quale gli era stato consentito di uscire dal carcere. Il mandante dell’efferato delitto, secondo le indagini, sarebbe stato proprio Carlo Lo Russo: in seguito a quest’accusa, il capo clan è finito in carcere. Il pane. Oltre ai provvedimenti cautelari, divenuti esecutivi per i ventiquattro individui, gli agenti del Gico hanno provveduto al sequestro di locali commerciali: tre panifici. Il legame tra questi ultimi e il clan camorristico Lo Russo sarebbe emerso durante le indagini condotte dalla Dda.

di Giulia Morici
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Operazione antimafia ad Acilia. Maxi sequestro di beni in tutta la Capitale
L’operazione ‘Game Over’ è partita dopo le indagini effettuate nei confronti del gruppo Guarnera e del gruppo Iovine

MUNICIPIO CRONACA | 16-02-2018

Responsive image

Ostia. Roberto Spada resta in carcere. La Cassazione conferma il metodo mafioso
Nei confronti di Spada è stata emessa un’altra misura cautelare

MUNICIPIO CRONACA | 09-02-2018

Responsive image

Ostia, al liceo statale Antonio Labriola un incontro per 'educare alla legalità'
L'appuntamento è per questo pomeriggio

MUNICIPIO CRONACA | 29-01-2018

Responsive image

Banda della Magliana, capitolo non ancora chiuso: arrestato il nuovo boss
Preso dopo una lunga latitanza Fausto Pellegrinetti

CRONACA | 22-01-2018

Responsive image

Responsive image

Mafia a Ostia. Rosy Bindi: ‘Situazione grave’
La presidente della commissione parlamentare antimafia assicura: 'Lo Stato c'è'

MUNICIPIO POLITICA | 06-12-2017

Responsive image

Ostia Antica. Fuoco al circolo Pd, poche ore prima si era tenuta la manifestazione antimafia
Ieri la manifestazione organizzata da Libera e Fnsi

MUNICIPIO CRONACA | 17-11-2017

Responsive image

Ostia, la libertà di stampa si fa corteo e scende in piazza
Raggi, Fnsi, Libera: tutti a manifestare contro le limitazioni violente della libertà di espressione

MUNICIPIO CRONACA | 15-11-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia