Le 9 salme degli italiani uccisi a Dacca rientrano in Italia Intanto arrestato professore degli attentatori e scoperta l'identità del sesto uomo - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

05-07-2016

Le 9 salme degli italiani uccisi a Dacca rientrano in Italia

Intanto arrestato professore degli attentatori e scoperta l'identità del sesto uomo


Responsive image

Le salme dei 9 italiani che hanno perso la vita nell’attentato avvenuto a Dacca, capitale del Bangladesh, il 1 luglio, giungeranno in Italia in serata, all’aeroporto internazionale di Ciampino. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella attenderà i feretri all’aeroporto, scortate dal viceministro degli esteri Mario Giro e dal capo dell’Unità di Crisi Claudio Taffuri. Le salme dei 9 italiani, insieme a quelle delle altre 11 vittime dell’attacco terroristico, sono state omaggiate dalla cerimonia che ha avuto luogo nello stadio dell’esercito, a Dacca. Ad essa hanno partecipato la premier Sheik Hasina, diverse personalità politiche del Bangladesh oltre a numerosi civili.

 

Quello di venerdì scorso è stato l’attentato più disastroso della storia del Bangladesh, col più alto numero di vittime. Il governo bengalese si mostra cauto, nega un coinvolgimento dell’Isis, seppur quest’ultimo abbia rivendicato l’attacco, e punta il dito contro un gruppo jihadista locale collegato all’opposizione e ai servizi pakistani. Intanto impazzano gli interrogativi sul commando che ha agito a Dacca, composto da ragazzi benestanti bengalesi, rampolli di famiglie abbienti, riguardo cui è di dubbia provenienza la radicalizzazione che ha portato i giovani attentatori ad agire in una simile maniera documentando il tutto. La maggior parte dei ragazzi del commando hanno avuto accesso a possibilità aperte a pochi in un paese povero come il Bangladesh ed erano irreperibili da diversi mesi.

 

Intanto è stato risolto l’interrogativo riguardo al sesto uomo del commando, anch’egli ucciso dalle forze armate bengalesi che hanno svolto il blitz all’interno del ristorante Holey Artisanal Bakery, dove si è svolta la vicenda: Saiful Choukidar, pizzaiolo quarantenne del ristorante ucciso per errore. Un altro errore delle forze bengalesi sembrerebbe la vicenda di un aiuto cuoco dello stesso ristorante, stando a quanto riportato dal sito bengalese Bdnews24, il ventiduenne Jakir Hossain Shanon. La madre si sarebbe ricongiunta col figlio dopo due giorni di ricerche, trovandolo in condizioni gravi al Dhaka Medical College Hospital, a seguito di un presunto violento interrogatorio da parte della polizia di Dacca.

 

Dacca è stata ulteriormente scossa in giornata dalla notizia del fermo di Hasnat Karim, professore della North and South University della capitale, frequentata da quattro dei cinque terroristi. Un filmato girato la sera prima dell’attentato lo ha ripreso sul tetto intento a fumare in compagnia dei ragazzi che imbracciano mitra. Il giorno dell’attentato sarebbe stato graziato dal commando per via della sua conoscenza del Corano. Il giallo sull’attentato è fitto, di difficile ricostruzione a causa delle condizioni di un paese dilaniato dalla povertà, terreno fertile di radicalismo e gesti disumani.

di Andrea Graziano
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Strage di Dacca: identificato il mandante
Si chiama Chowdhury ed è il leader di un sanguinario movimento estremista del Bangladesh allineato sulle stesse posizioni dell’Isis

ESTERI | 31-07-2016

Responsive image

La mattanza di Dacca, l'autopsia sui nove italiani conferma torture e mutilazioni
Una morte lenta per le vittime del Bangladesh: nessun colpo di grazia

CRONACA | 07-07-2016

Responsive image

Strage di Dacca, l’Isis minaccia il mondo: ‘È solo un assaggio’
Nel nuovo video si promettono altri terribili attacchi fino a quando la Sharia non governerà il mondo

ESTERI | 06-07-2016

Responsive image

Dacca, tra le vittime 9 italiani. Renzi: ‘Non arretriamo davanti alla follia’
Ecco chi erano i 9 italiani che hanno perso la vita nel caffè di Dacca

ESTERI | 02-07-2016

Responsive image

Responsive image

Bangladesh, assalto al caffè di Dacca: 7 italiani ostaggio dei terroristi
Teste di cuoio pronte per il blitz

ESTERI | 02-07-2016

Responsive image

Bangladesh, sparatoria in un locale di Dacca: oltre 20 morti. Isis rivendica
Attacco in un locale frequentato maggiormente da stranieri. Tra le vittime 2 italiani

ESTERI | 01-07-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia