Strage di Nizza: si cercano due italiani dispersi In seguito all'attentato in Francia sono stati accresciuti i controlli al confine con l'Italia - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

15-07-2016

Strage di Nizza: si cercano due italiani dispersi

In seguito all'attentato in Francia sono stati accresciuti i controlli al confine con l'Italia


Responsive image

Persone colpite come fossero dei «birilli», cadaveri a terra, urla, spari: è la strage di Nizza. Sono ottantaquattro le vittime della follia che ha scosso la festa del 14 luglio in Francia. Promenade des Anglais, sul lungomare di Nizza, stava ospitando i festeggiamenti per l’anniversario della presa della Bastiglia quando la follia ha preso il posto della spensieratezza, e il rumore degli spari ha soppiantato quello dei fuochi d’artificio. Oggi, si tirano le somme dell’attentato che ha scosso la Francia e il mondo intero. Oltre alle 84 vittime, vi sono circa cento feriti e dispersi, tra cui degli italiani.

 

Di Angelo D’Agostino e Gianna Muset, marito e moglie, si è persa qualsiasi traccia: a lanciare l’appello su Twitter, in seguito all’attentato di Nizza, è stata una parente della coppia che, dopo le 21:55 di ieri sera, ha affermato di non aver più avuto alcuna notizia dei due. Ora, si teme per la loro sorte. Nel frattempo, la Farnesina ha diramato un messaggio rivolto a tutti gli italiani che si trovano nella città della Francia colpita dalla strage. Evitare spostamenti e attenersi alle indicazioni diffuse dalle autorità locali: è questo l’invito che compare sul sito di Viaggiare sicuri. Per le emergenze sono stati messi a disposizione due numeri: quello del Consolato Generale d’Italia a Nizza, 0033 (0) 768054804, e quello delle autorità francesi, +33 (0) 143175646.

 

Nel frattempo, cresce l’allarme e si intensificano i controlli, nello specifico al confine di Ventimiglia. La paura risiede nella possibilità che gli uomini in fuga, in seguito all’attentato in Francia, potrebbero essere diretti in Italia. Per ora, questa notizia, come ha affermato un dirigente della polizia, non può essere confermata. Massima allerta, dunque, sui luoghi di confine tra l’Italia e la Francia: un esempio è il traforo del Monte Bianco, il tunnel autostradale che mette in comunicazione la Valle d’Aosta a Chamonix.

di Giulia Morici
 







Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Francia, auto investe militari alle porte di Parigi. Possibile attacco terroristico
I militari dell’antiterrorismo stavano uscendo dalla loro caserma quando una Bmw è piombata su sei di loro. È caccia all’uomo in Francia

ESTERI | 09-08-2017

Responsive image

Strage Nizza, le salme di 4 italiani tornano in Italia
Intanto in Francia Libération fa scoppiare la polemica sulla sicurezza

ESTERI | 21-07-2016

Responsive image

Strage Nizza, i volti delle vittime italiane
Erano nella lista degli italiani dispersi in seguito all'attentato in Francia

CRONACA | 19-07-2016

Responsive image

Italiani dispersi a Nizza, riconosce la madre in ospedale dove era ricoverato anche il padre
Dopo la strage dell'attentato in Francia, scende a venti il numero dei connazionali scomparsi

CRONACA | 16-07-2016

Responsive image

Responsive image

Attentato di Nizza: l’Isis rivendica
Preoccupazione per la sorte di 31 italiani non ancora rintracciati

ESTERI | 16-07-2016

Responsive image

Strage di Nizza: un italiano ritrovato in gravi condizioni
Cresce la preoccupazione per gli italiani dispersi in seguito all'attentato in Francia

CRONACA | 16-07-2016

Responsive image

Strage di Nizza, un terrore nuovo minaccia l'Europa
Anomale le modalità e la figura dell'attentatore

ESTERI | 15-07-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia