Il presidente del Brasile fa le valigie: il palazzo è infestato dai fantasmi Michel Temer e la first lady hanno resistito solo dieci giorni nell'Alvorada - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

13-03-2017

Il presidente del Brasile fa le valigie: il palazzo è infestato dai fantasmi

Michel Temer e la first lady hanno resistito solo dieci giorni nell'Alvorada


Responsive image

Strane presenze ed energia negativa. Così il presidente brasiliano Michel Temer, convinto che fosse infestato dai fantasmi, ha abbandonato l’Alvorada, il palazzo presidenziale di Brasilia.  «La notte», ha raccontato al settimanale Veja, «con mia moglie Marcela non riusciamo più a dormire. C’erano stati tanti segnali. Ma adesso, siamo sicuri: l’Alvorada è infestata di presenze negative». E a pensare che il presidente si era trasferito nel sontuoso palazzo solo dieci giorni fa. Temer, in quanto nuovo presidente, doveva trasferirsi già da tempo. Ma dopo la destituzione di Rousseff aveva deciso di restare a Jaburu, sede in cui aveva vissuto da vice presidente.

 

L’unico che era riuscito ad adattarsi, il piccolo Michelzinh, figlio di 7 anni del presidente e della ex miss. «Correva senza problemi da una parte all’altra», ha dichiarato ancora Michel Temer. La first lady, rende poi noto O Globo, avrebbe anche chiamato un prete per scacciare le presenze maligne dal palazzo realizzato dall’architetto visionario Oscar Niemeyer nel 1958. Ma pare non ci sia stato nulla da fare. E così quello avrebbe dovuto essere un sogno, da vivere a occhi aperti in un enorme palazzo dalle vetrate che affacciano sulle rive del Lago Paranoá, si è trasformato in un incubo.

 

Tuttavia, fantasmi sì, fantasmi no, il presidente brasiliano dovrà continuare a tenere incontri con parlamentari e diplomatici proprio nel tanto temuto Palácio da Alvorada. La curiosa vicenda del presidente del Brasile richiama alla mente un caso analogo diffuso dalla stampa lo scorso gennaio. Ma la protagonista, la regina Silvia di Svezia, si era mostrata ben più temeraria del brasiliano Temer. Anche la sovrana aveva parlato dell’esistenza di "piccoli amici" che infestavano il Castello di Drottningholm, residenza ufficiale dei reali nonché sito Unesco. «Si tratta di fantasmi», aveva affermato, però, senza preoccupazioni. «Sono tutti molto amichevoli ma qualche volta percepisci che non sei completamente da sola. È un fenomeno molto emozionante, ma non ci procura angosce né paure»

di Valeria De Simone
 





Responsive image
Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia