Roma manifesta In occasione dei sessant'anni dei Trattati di Roma, cortei e manifestazioni contro l'Unione Europea - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

25-03-2017

Roma manifesta

In occasione dei sessant'anni dei Trattati di Roma, cortei e manifestazioni contro l'Unione Europea


Responsive image

Roma manifesta. In piazza, per le strade della Capitale, ci sono tutte le forze politiche e sociali che criticano questa Unione Europea; forze peraltro molto diverse tra loro. Dalla destra sovranista, guidata da Gianni Alemanno e Francesco Storace, fino alla sinistra che vuole abbattere le barriere umanitarie. Slogan, cori e bandiere colorate sventolano per le vie. Dopo sessant’anni, Roma torna al centro della scena politica internazionale.

 

Era il 25 marzo del 1957, quando i ministri degli Esteri di sei Stati europei (la Repubblica federale di Germania - da poco uscita sconfitta dalla II guerra mondiale e poi divisa in due dalle potenze vincitrici del conflitto -, la Francia, l’Italia, i Paesi Bassi, il Belgio e il Lussemburgo) si riunirono nella Capitale italiana per firmare i Trattati di Roma; gli stessi che istituirono la Comunità economica europea (CEE) e la Comunità europea dell’energia atomica (EURATOM). Oggi, nel giorno del loro anniversario, 27 capi di Stato europei si sono riuniti in Campidoglio. Eppure, qualcuno questa Unione Europea non la festeggia affatto. Tutt’altro, la protesta.

 

Ci ritroviamo così nel mezzo del dibattito scottante di oggi, tra chi è convinto che i trattati e le procedure europee, messe a punto negli anni, siano ancora in grado di farci uscire dalla crisi che ci attanaglia. Dall’altra parte, invece, c’è chi è convinto che occorre introdurre delle significative modifiche a questa Unione Europea che, oggi più che mai, a molti appare divisa e frammentaria. Complice anche l'imminente Brexit. Di questo secondo avviso sono le molte iniziative e manifestazioni antieuropeiste dislocate oggi per le strade di Roma. All’Auditorium Angelicum è stato organizzato un convegno da Fratelli d’Italia, “Italia sovrana in Europa”, con l’intervento di: Giulio Tremonti, Alfredo Mantovano, Gian Micalessin, Vittorio Sgarbi, Diego Fusaro e Luciano Barra Caracciolo. Tra i cortei manifestanti che hanno marciato per le vie di Roma ci sono: “La nostra Europa. Unita democratica solidale”,“Libertà di movimento – Europe for all”. Da Porta San Paolo fino a Bocca della Verità ha sfilato “Eurostop. Contro il vertice Ue”, con circa 8mila manifestanti, tutti provenienti da movimenti diversi: Usb, Unicobas, Rete dei Comunisti, Movimento No Tav Val di Susa, studenti in lotta e Movimenti e territori del no sociale. Da piazza Santa Maria Maggiore fino al Campidoglio è stata la volta del corteo “Contro questa Europa” organizzato dal Movimento nazionale per la sovranità (nuovo movimento nato dall’unione di Azione Nazionale), “Noi con Salvini” (costola centro meridionale della Lega Nord) e una ventina di associazioni e movimenti identitari. Alla banchina sotto Castel Sant’Angelo è stato organizzato un evento di protesta contro le politiche migratorie dell’Ue. Sul palco sono intervenuti: Luigi Manconi, Gad Lerner, Emma Bonino, reading di Moni Ovadia e Roberta Caronia. Al Teatro Italia invece è stato organizzato l’evento“Il tempo del coraggio” con la presenza di Yanis Varoufakis, Ken Loach, Juan Carlos Monedero, Razem, Marcelo Exposito, Luigi de Magistris.

 

Ma per le manifestazioni del 25 marzo, la Capitale è stata letteralmente blindata. Le forze dell'ordine, già da diversi giorni, hanno “bonificato” le zone del centro. Dopo i fatti di Londra, la preoccupazione è stata doppia: non solo il rischio di disordini da parte di manifestanti estremisti, ma la mente va all’allerta terrorismo. Pertanto, le autorità hanno mantenuto uno sguardo vigile sui manifestanti dislocando su tutto il territorio unità cinofile, artificieri, finanzieri, carabinieri, poliziotti e tiratori scelti sui palazzi.

di Giulia Bordini
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Roma, sabato caldo nella Capitale: 13 manifestazioni in una sola giornata
In piazza San Giovanni Bosco presente don Luigi Ciotti

CRONACA | 14-10-2017

Responsive image

Panico a Roma il 25 marzo. Come si muoverà la Capitale contro violenti e terrorismo
Misure di sicurezza ad hoc per arginare i disordini nelle manifestazioni e il rischio di attentati

CRONACA | 24-03-2017

Responsive image

60 anni dai Trattati di Roma. Apocalisse nella Capitale sabato 25 marzo
Quartieri divisi tra manifestazioni, blocchi e controlli di sicurezza

CRONACA | 20-03-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia