Vaccini, tra gratuità e obbligatorietà Il confronto a distanza tra Alessandro Di Battista e il ministro della Salute riaccende la discussione - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

12-05-2017

Vaccini, tra gratuità e obbligatorietà

Il confronto a distanza tra Alessandro Di Battista e il ministro della Salute riaccende la discussione


Responsive image

«Vaccini? La nostra proposta è di renderli gratuiti. La gratuità è più importante dell’obbligatorietà»: queste le parole di Alessandro Di Battista ieri sera a Piazza Pulita. Dopo pochi minuti il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha immediatamente replicato al deputato del Movimento 5 Stelle con un tweet: «Volevo informarvi che, con il Piano Nazionale, i vaccini sono già gratuiti», da gennaio. Il governo ha infatti reso gratuite tutte le vaccinazioni in tutta Italia, fino ad allora a pagamento in alcune Regioni e gratis in altre. Questa misura ha principalmente lo scopo di incentivarne la fruizione in un periodo di sensibile calo.

 

La gratuità dei vaccini è stata inserita nell’approvazione dei nuovi Lea, ossia i livelli essenziali di assistenza. Quindi ogni Regione deve garantire tutte quelle prestazioni considerate indispensabili. La lista non veniva aggiornata dal 2001. Le principali novità sui Lea riguardano appunto i vaccini, che sono gratuiti, ma facoltativi, i tumori, la celiachia, l’autismo, la procreazione assistita e il trattamento di malattie rare, invalidanti o croniche. Per tutto ciò sono stati stanziati 800 milioni di euro.

 

Una delle principali discussioni sull’argomento vaccini è quella sull’obbligatorietà. Il ministro della Salute Lorenzin ha affermato che è quasi pronto un  decreto per introdurla per l’accesso alla scuola dell’obbligo. In Emilia-Romagna è già stata approvata una norma che richiede le vaccinazioni obbligatorie a chi si iscrive all'asilo nido. Una decisione simile è stata introdotta anche in Lombardia. Insomma, le due Regioni potrebbero quindi fare da apripista a ciò che dovrebbe succedere nell’intero Paese. L’unica certezza però al momento è che non mancheranno le polemiche. Anche se quest’ultime, secondo il ministero, sarebbero in gran parte alimentate dalle fake news che girano sui social. 

di Gianpiero Farina

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Raggi vs Lorenzin: è guerra per i vaccini. In campagna elettorale senza esclusione di colpi
Lorenzin: 'Non si può scherzare sulla pelle dei nostri bambini'. Raggi: 'l’Anci condivide la nostra mozione'

POLITICA | 03-02-2018

Responsive image

Vaccinazioni e scuola: Virginia Raggi scrive alle famiglie
In una lettera disponibile sul sito del Comune capitolino, Raggi riassume i passaggi da eseguire per mettersi in regola con la legge sull'obbligo di vaccinazione

POLITICA | 06-09-2017

Responsive image

Compromesso sui vaccini: un decreto rigido ma indulgente
Estese le vaccinazioni a operatori sanitari e scolastici. Ridotte le sanzioni per chi non vaccina

SALUTE | 11-07-2017

Responsive image

Vaccini, quali sono i nuovi obbligatori per entrare a scuola
Se ne aggiungono 8 ai vecchi 4

SALUTE | 20-05-2017

Responsive image

Responsive image

Vaccini, New York Times vs M5s. Grillo: «Ci vorrebbe un vaccino contro le cazzate dei giornalisti»
il Nyt accusa: «Il movimento populista ha fatto attivamente campagna anti vaccini, collegando vaccinazioni e autismo»

POLITICA | 03-05-2017

Responsive image

Report e vaccini. Se questa è un'inchiesta
Il programma di RaiTre è a rischio chiusura dopo la messa in onda di un servizio giornalistico che, secondo il ministro della Salute Lorenzin, avrebbe creato 'grave disinformazione'. Che errori sono stati commessi?

CRONACA | 19-04-2017




CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia