Colpo di fulmine addio, l’amore nasce dal cervello Uno studio lo conferma: il sentimento dell’amore proviene dal cervello - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SALUTE

 

01-06-2017

Colpo di fulmine addio, l’amore nasce dal cervello

Uno studio lo conferma: il sentimento dell’amore proviene dal cervello


Responsive image
Da dove nasce l‘amore? Come si sviluppa un sentimento così intenso? Queste domande non hanno mai trovato una risposta soddisfacente, ma uno studio scientifico ha scoperto l’esistenza di un codice dell’amore che nasce nel cervello. Niente frecce, niente colpi di fulmine, ma solo un collegamento nervoso, responsabile di creare la sintonia con un’altra persona, ovvero la propria anima gemella. Nel cervello, stimolato in un certo modo, nasce anche il senso di fedeltà e di coppia. Questo collegamento nervoso rafforza la comunicazione tra due diverse aree del cervello, quella della gratificazione e del piacere e quella dell’area decisionale. Tanto più questa comunicazione si rafforza, tanto più si crea un rapporto di coppia serio e duraturo.
 
 
Lo studio è stato realizzato dai ricercatori della Emory University e i diversi risultati ottenuti verranno pubblicati nella rivista scientifica Nature. Per arrivare alla scoperta del “codice neurale dell’amore”, gli studiosi hanno analizzato le arvicole della prateria, ovvero dei roditori che sviluppano naturalmente una relazione con un esemplare della stessa specie, che dura per tutta la vita. Obiettivo dello studio è anche quello di comprendere come si crei un rapporto di coppia così forte. Gli esperti hanno analizzato l’area decisionale (corteccia prefrontale) e il centro nevralgico della gratificazione e del piacere (nucleo accumbens) dell’arvicola femmina. Studiando lo scambio di informazioni tra le due aree, si è scoperto che tanto più è attiva la comunicazione, tanto più veloce è la relazione che si crea tra l’arvicola femmina e il maschio.
 
 
Particolare attenzione si è rivolta poi all’incontro sessuale tra la coppia di arvicole: la connessione nervosa si rafforza subito dopo il primo rapporto ed è stato confermato che la relazione sessuale contribuisce ad aumentare la vicinanza tra i due soggetti.
I ricercatori poi sono riusciti a intensificare la comunicazione artificialmente intervenendo direttamente sulle aree interessate, “creando” quindi il sentimento dell’amore. La scoperta scientifica ha subito trovato una sua utilità: in futuro, le persone con difficoltà relazionali o autistiche potrebbero essere aiutate a sviluppare un rapporto di amore ricorrendo a una comunicazione tra le due aree. 
 
di Alessandro Bovo
 
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

A San Valentino, dillo con uno spot
Ecco le pubblicità più belle sull'amore

CULTURA | 08-02-2018

Responsive image

Allegri: prima di Ambra Angiolini? Tutte le storie d’amore dell’allenatore della Juventus
Dal no all’altare fino all’ex moglie Gloria, passando per il presunto flirt con Barbara d’Urso

CULTURA | 05-07-2017

Responsive image

Alex Britti torna alle melodie romantiche con ‘Stringimi forte amore’, secondo estratto dell’ultimo album
A 48 anni ‘suonati’, il cantautore lancia domani il nuovo singolo

CULTURA | 08-06-2017

Responsive image

Cellulari e tumori. Quando i giudici tolgono la toga e vestono i panni di scienziati
La scienza non ha mai confermato la relazione tra l'insorgenza di tumori e le onde elettromagnetiche. Il tribunale sì

CRONACA | 21-04-2017

Responsive image

Responsive image

San Valentino. 3 film d’amore non banali tra cui scegliere stasera
Che siate single o accompagnati questi film fanno per voi

CULTURA | 14-02-2017

Responsive image

Fabrizio De André, il poeta che cantava l’amore sacro e l’amore profano
Oggi l’anniversario della morte

CULTURA | 11-01-2017

Responsive image

Ostia, Carlotta de 'I Cesaroni' in una commedia al teatro Nino Manfredi
Roberta Scardola torna sul palco con la commedia 'Pazzi d'amore'

MUNICIPIO EVENTI | 09-01-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia