Festival di Venezia: in concorso Virzì, Clooney, Aronofsky e i Manetti Bros. Annunciato il programma completo della 74esima edizione della kermesse. In lista quattro italiani - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CULTURA

 

27-07-2017

Festival di Venezia: in concorso Virzì, Clooney, Aronofsky e i Manetti Bros.

Annunciato il programma completo della 74esima edizione della kermesse. In lista quattro italiani


Responsive image

Continuità. Sembra questa la parola chiave della 74esima edizione del Festival del Cinema di Venezia, la sesta del nuovo ciclo firmato Alberto Barbera. Se da un lato si è deciso di investire ancora su nuove tecnologie e nuovi linguaggi – nello specifico con una sezione dedicata esclusivamente alla Realtà Virtuale, situata presso il Lazzaretto, a un braccio di mare dal Palazzo del Cinema e portando avanti un discorso già accennato durante la scorsa edizione –, dall'altro si prospetta un concorso principale a tinte tradizionali, che trova nei grandi nomi la propria cifra distintiva, tre su tutti Paolo Virzì, George Clooney e Frederick Wiseman.

 

Grande attesa, dopo l'exploit de La pazza gioia, per il primo film in lingua straniera diretto da Paolo Virzì. Tratto dall'omonimo romanzo di Michael Zadoorian The Leisure Seeker narra le vicende di Ella e John, lei interpretata da Helen Mirren, lui da Donald Sutherland, in un film a metà tra commedia e road-movie. Sesta regia per George Clooney, che torna invece dietro la macchina da presa a tre anni da Monuments Man con Suburbicon, giallo a tinte politiche scritto dai fratelli Coen nel 1986 e rimaneggiato dallo stesso Clooney insieme all'amico e sceneggiatore Grant Heslov. A raggiungere il Lido da Hollywood ci saranno poi Jennifer Lawrence e Javier Bardem protagonisti di Mother, nuovo lavoro di Darren Aronofsky, così come Michael Shannon, splendida spalla in Animali Notturni di Tom Ford – applauditissimo alla scorsa edizione del Festival – che presenterà The Shape of Water di Guillermo del Toro, e ancora Matt Damon e Cristoph Waltz per il film d'apertura Downsizing di Alexander Payne, e Woody Harrelson – star della prima stagione di True Detective – qui in concorso con Three Billboards outside Ebbing, Missouri di Martin McDonagh, autore di In Bruges. Last but not least, come pronunciato da Barbera stesso in coda alla conferenza stampa di presentazione del Festival, Paul Schrader con First Reformed e, per la prima volta in concorso dopo aver ricevuto nel 2014 il Leone d'oro alla carriera, il documentarista Frederick Wiseman con Ex libris, un documentario di 197 minuti dedicato alla New York Public Library.

 

Per quanto riguarda i colori nostrani, sono quattro i film italiani selezionati per il concorso principale, che sembrano però avere davvero poche chance di arrivare a premi: il già citato The Leisure Seeker di Virzì, il film italo-belga Hannah di Andrea Pallaoro con Charlotte Rampling protagonista, il ritratto Una famiglia di Sebastiano Riso con Micaela Ramazzotti e la risposta tutta campana a La La Land dei Manetti Bros. Ammore e Malavita: un musical nostrano in cui a cantare è la camorra, con Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Claudia Gerini e Carlo Buccirosso.

 

Nota finale dedicata alle opere fuori concorso, ma non per questo meno interessanti, come il documentario di William Friedkin The devil and father Amorth – autore de L'Esorcista – che ha seguito per varie settimane Padre Amorth, immortalando, con la macchina da presa, lunghe sequenze di un esorcismo svoltosi a Roma e approfondendo il tema dei confini tra fede e scienza. Spazio poi per l'omaggio di Mario Sesti a Paolo Villaggio, scomparso nei giorni scorsi, con La voce di Fantozzi, il personale racconto di Gianni Amelio su Amatrice e la tragedia del terremoto con Casa d'altri e le due puntate di debutto, in esclusiva, della serie Suburra, primo lavoro prodotto da Netflix Italia e firmato da Michele Placido con protagonista Alessandro Borghi, già padrino della 74esima edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.  

di Giorgio Federico Mosco
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

David di Donatello, trionfa la follia de 'La pazza gioia'
A Paolo Virzì vanno miglior film e miglior regia, mentre 'Veloce come il vento' si accontenta dei riconoscimenti tecnici. Bene la sorpresa 'Indivisibili' di Edoardo De Angelis

CULTURA | 27-03-2017

Responsive image

'Hacksaw Ridge', la guerra totale di Mel Gibson scuote Venezia
Presentato il nuovo lavoro del regista statunitense nella Sala Grande del Festival del Cinema di Venezia. Noi lo abbiamo visto

CULTURA | 04-09-2016

Responsive image

Venezia73, Leone d'oro dove sei?
Terzo giorno di Concorso alla 73esima edizione del Festival del Cinema di Venezia. Tracciamo un primo bilancio

CULTURA | 02-09-2016

Responsive image

'The Young Pope' di Paolo Sorrentino in anteprima mondiale al Festival di Venezia 2016
Le prime due puntate dell'attesissima serie, prodotta da Sky e Hbo e interpretata da Jude Law, saranno mostrate il 3 settembre al Lido

CULTURA | 09-07-2016

Responsive image

Responsive image

Festival di Venezia 2016, Sam Mendes presidente di Giuria
Il regista britannico presiederà la Giuria internazionale della 73esima Mostra del Cinema di Venezia

CULTURA | 27-04-2016



POLITICA

Responsive image

10 anni di Pd: tra malumori e scissioni, nozze di stagno del partito al Teatro Eliseo

L'evento in diretta dalla pagina Facebook ufficiale del Pd e da quella del segretario...

ESTERI

Responsive image

Usa, dopo Weinstein è il turno di Trump: il presidente indagato per molestie sessuali

«Quando sei una star, le donne te lo lasciano fare». Lo aveva dichiarato il tycoon nel...

CRONACA

Responsive image



SALUTE

Responsive image

In Italia primo caso al mondo di tumore allo stomaco asportato con endoscopia

La paziente è stata in grado di lasciare l'ospedale tre giorni dopo l'intervento

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Falla nel Wi-Fi: connettersi non è più sicuro. Siamo tutti a rischio

A rischio di attacco hacker tutti i dispositivi connessi con reti protette da password


Responsive image

SPORT

Responsive image

Una Lazio eroica batte la Juve e conquista anche 'Osho'

Con il 2 a 1 di sabato, i biancocelesti espugnano il fortino Stadium. Federico Palmaroli,...

MUNICIPIO DEL MARE

Durante il sesto appuntamento con i cittadini, il candidato parlerà di sport e verde


Responsive image