11 ottobre 1960: così nasceva il primo programma politico della tv italiana 'Tribuna Elettorale' era destinato a un successo di 30 anni - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CULTURA

 

11-10-2017

11 ottobre 1960: così nasceva il primo programma politico della tv italiana

'Tribuna Elettorale' era destinato a un successo di 30 anni


Responsive image

11 ottobre 1960. La prima rubrica televisiva a carattere politico in Italia, del Programma Nazionale (oggi Rai 1) va in onda alle 21, in prima serata. “Tribuna Elettorale”  ha un successo eccezionale, la prima serata registra sette milioni di telespettatori, raddoppiandoli poi nelle puntate successive.  Il programma nasce in vista delle elezioni amministrative previste per il novembre successivo e quindi per dare la possibilità ai rappresentanti in Parlamento di esprimere le loro idee, prendendo parte a un dibattito. Tra questi, moltissimi politici che hanno fatto la storia della nostra politica, come Aldo Moro e Alfredo Covelli, di cui RaiTeche, in occasione della ricorrenza di oggi, riporta gli interventi.

 

Antenato dei talk show moderni, “Tribuna Elettorale” è strutturato in due momenti: il dibattito in diretta e la conferenza stampa con i giornalisti di diverse testate che, presenti in studio,  fanno domande ai rappresentanti dei partiti. La rubrica, inizialmente seguita direttamente dal Telegiornale e curata dal suo direttore, Giorgio Vecchietti, ha visto succedersi  nel ruolo di conduttore e mediatore diversi giornalisti come Gianni Granzotto, Luciana Gambuzzi e Jader Jacobelli, figura che più degli altri diventerà familiare ai telespettatori.  

 

A metà degli anni ‘70, inizia per “Tribuna Elettorale” la decadenza. Le cause vanno rintracciate probabilmente in un calo dell’interesse pubblico alla vita politica del Paese e nelle alternative proposte dalle nascenti emittenti private. Nel 1990 infatti il programma chiude i battenti. Frutto del lavoro di Amintore Fanfani, sostenitore dell’espressione pluralista del nuovo orientamento politico di centro- sinistra e conseguenza di una specifica indicazione della Corte Costituzionale del luglio dello stesso anno che aveva stabilito il dovere del servizio televisivo di assicurare imparzialità nella diffusione del pensiero politico, “Tribuna Elettorale” è stato il primo esempio di rubrica politica, il precursore di un format che oggi, come è evidente, è molto diffuso su tutte le emittenti televisive.

di Francesca Splendori

 





Responsive image
Responsive image


POLITICA

Responsive image

Governo o non Governo, questo è il problema: secondo tentativo per la Casellati

Proseguono le consultazioni. Entro venerdì la Presidente del Senato dovrà...

ESTERI

Responsive image

Cosa succede in Medio Oriente? Caos e guerre: il mondo resta a guardare.

Ci siamo chiesti a cosa è dovuto questo silenzio.

CRONACA

Responsive image

Nord e sud Italia: un divario incolmabile

I dati dell'Istat sulla disparità economica e sanitaria in Italia



SALUTE

Responsive image

Cicciobello Morbillino è diventato un caso

In merito si è espresso anche il medico Roberto Burioni

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Come rispondere al fenomeno dilagante delle “fake-news”?

Numerose fondazioni, enti ed università hanno provato a proporre soluzioni


Responsive image

SPORT

Responsive image

Europa League. Follia Lazio: in sei minuti gettata via la semifinale

I biancocelesti crollano contro il modesto Salisburgo. Ora arriva il derby per provare a...

MUNICIPIO DEL MARE

Alla conferenza stampa di questa mattina presente anche Giuliana Di Pillo


Responsive image