A Roma la Caritas lancia l'allarme povertà L'aumento della disoccupazione e l'emergenza abitativa contribuiscono al malumore in continua crescita degli abitanti romani - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

11-11-2017

A Roma la Caritas lancia l'allarme povertà

L'aumento della disoccupazione e l'emergenza abitativa contribuiscono al malumore in continua crescita degli abitanti romani


Responsive image

Il rapporto stilato dalla Caritas diocesana e presentato alla Lateranense è solo l'ennesima occasione per tornare a parlare dell'ormai incontrastato disagio capitolino. Il volume di 240 pagine intitolato "La povertà a Roma: un punto di vista" è stato presentato e descritto quest'oggi dal monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas, e si basa su cinque dimensioni: povertà socio-economica, integrazione, salute, dipendenze e disabilità e infine educazione e cittadinanza. La presentazione è stata un'occasione utile per anticipare la "giornata mondiale dei poveri" che si terrà domenica 19 novembre. Inutile sottolineare come la situazione della Capitale non sia delle migliori e, in particolare, il rapporto si focalizza su un aumento della disoccupazione del 2,6% e un'emergenza delle abitazioni che solo nel 2016 ha visto ben 3.215 famiglie sfrattate in modo coercitivo.

 

Questa, però, non è che la punta dell'iceberg in quanto emergono anche altre problematiche di vasta importanza, come quella della dipendenza da droghe. Dall'inizio dell'anno sono 6.785 gli utenti presi in carico dalle strutture pubbliche per problemi legati all'abuso di sostanze stupefacenti, mentre salgono quasi a 1.000 i casi legati all'uso eccessivo di alcool. La situazione non migliora di certo se diamo un'occhiata ai dati dell'anno passato, quando sono stati sequestrati quasi dieci tonnellate di sostanze illegali destinate allo spaccio nelle piazze italiane. Un capitolo specifico è stato dedicato invece al tema dell'immigrazione, sottolineando come l'Italia comandi la classifica dei paesi più disinformati su tale argomento. Infatti, secondo il rapporto sopracitato, gli stranieri residenti nel nostro paese sono pari all'8,3% e non il 30% come spesso si sente dire da alcuni politici o nelle piazze di periferia. Nel comune di Roma la popolazione straniera ammonta a 377.217 su un totale di 2.877.215 residenti, vale a dire il 13,1% di cui però il 44,3% sono stranieri europei. L'emergenza riguarda maggiormente i giovani non accompagnati che hanno raggiunto le nostre coste e che nel 2016 hanno toccato quota 25.846, più del doppio rispetto all'anno precedente.

 

Come confermato anche dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, le famiglie che si trovano in condizioni di povertà sono più soggette a disturbi mentali. Solo nel Lazio, il servizio sanitario pubblico ha trattato 68.217 persone affette da disturbi psicologici. I tagli effettuati sulla sanità pubblica però hanno causato un'impossibilità nel soddisfare la crescente domanda di cure psichiatriche e, mentre chi ha le possibilità economiche si rivolge a istituti privati, chi vive in situazione di povertà non fa altro che rassegnarsi e vivere in modo decisamente malsano con le proprie malattie mentali.

 

Come se tutto ciò non bastasse, il gioco d'azzardo dà il colpo di grazia a questo quadro poco rassicurante. Sempre riferendosi alla regione Lazio, il gioco d'azzardo ha movimentato la cifra record di 7,8 miliardi di euro, ignorando le 3 milioni di persone che nel nostro paese rasentano la ludopatia e le altre 300mila che già ne sono affette patologicamente. Tale rapporto, infine, mostra l'emergenza forse più importante: la nascita di una classe di "nuovi poveri", coloro che possiedono un lavoro, soggetti a un affitto mensile che però non hanno di che vivere. Un terzo delle persone over 65 nella Capitale è a rischio povertà, mentre le persone senza fissa dimora, secondo le stime, arriverebbero a coprire il 14-16% della popolazione romana.

 

di Andrea Carinci

 





Responsive image
Responsive image


POLITICA

Responsive image

Non solo Di Battista: i più sentimentali ritiri dalla politica

Come si sono reinventati gli ex big della politica nostrana

ESTERI

Responsive image

9 novembre 1989: cade il Muro di Berlino. Dal 'Goodbye' a Lenin al progresso tedesco

A Berlino il simbolo della Guerra Fredda crollava portando la Germania a una nuova epoca

CULTURA

Responsive image

Roma, ‘100 presepi’ da tutto il mondo in mostra

Fino al 7 gennaio presso la Sala del Bramante dalle ore 10:00 alle 20:00 festivi compresi



SALUTE

Responsive image

In Italia primo caso al mondo di tumore allo stomaco asportato con endoscopia

La paziente è stata in grado di lasciare l'ospedale tre giorni dopo l'intervento

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Roma, Google Street View ci paparazza nelle stazioni metro

Dal 14 al 21 novembre tutti in posa in 11 stazioni


Responsive image

SPORT

Responsive image

Mondiali 2018. Come sarebbe andata con la nostra formazione?

Italia-Svezia: tridente ElSha-Immobile-Insigne

MUNICIPIO DEL MARE

Il tribunale del Riesame di Roma ha respinto l'istanza di scarcerazione


Responsive image