Addio a Stephen Hawking, il padre della 'teoria del tutto' Si è spento a 76 anni lo scienziato che disse ‘Oltre la malattia, nella mia vita sono stato fortunato in quasi tutto’ - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SCIENZE E TECNOLOGIA

 

14-03-2018

Addio a Stephen Hawking, il padre della 'teoria del tutto'

Si è spento a 76 anni lo scienziato che disse ‘Oltre la malattia, nella mia vita sono stato fortunato in quasi tutto’


Responsive image

Stephen Hawking, il primo grande astrofisico e cosmologo dei tempi moderni, è morto questa mattina. A confermare la notizia è stata la sua famiglia che era con lui nella loro casa a Cambridge. Settantasei anni dedicati alla scienza, nonostante l’atrofia muscolare progressiva che lo ha colpito in giovanissima età. Tra le numerose scoperte di Hawking le più importanti riguardano le singolarità nella teoria generale della relatività di Einstein e i buchi neri. Dimostrò infatti che questi e le loro radiazioni (chiamate in seguito radiazioni di Hawking) potevano essere descritti dalle leggi della termodinamica e della meccanica quantistica. 

 

A lasciarci non è solo lo scienziato che occupò la cattedra di Isaac Newton all’università di Cambridge, ma un uomo che ha dato prova di una grande forza d’animo e autoironia. Si laurea a soli 20 anni, un anno prima dell’aggravarsi della malattia. Nel 1985 viene colpito da una grave forma di polmonite che rende necessaria una tracheotomia. Hawking si salva, ma perde la voce. Tuttavia è intenzionato a continuare con i suoi studi e per parlare inizialmente usa un sintetizzatore vocale ideato per lui. In seguito, a partire dal 2012, accetta di fare da cavia a un progetto dell’università di Stanford per uno scanner celebrale che consente di tradurre in parole l’attività elettrica del cervello. Ad accompagnarlo, negli anni della malattia, non solo la tenacia, ma anche l’ironia che ha conquistato il mondo. Partecipa in versione animata nei Simpson e diventa culto divinizzato dei protagonisti della serie tv The Big Beng Theory.  Nel 2014 esce La teoria del tutto, un film-tributo di James Marsh alla vita di Stephen Hawking, interpretato da Eddie Reddmayne. 

 

Negli ultimi anni della sua vita Hawking si era mostrato preoccupato per la sorte della Terra. Un anno fa, durante una puntata della serie targata BBC Tomorrow's World, lo scienziato ha detto che alla Terra resterebbero soltanto 100 anni di vita. Le cause dell’estinzione sarebbero da rintracciare nel riscaldamento globale e nella colluttazione con un asteroide. In seguito afferma che l’unica possibilità di salvarsi sia fuggire su un altro pianeta, cosa che l’uomo non sarà in grado di fare tra 100 anni. A questo proposito è interessante anche l’idea che  Hawking ha sulle forme di vita extraterrestri.  Egli sostiene che esista quasi sicuramente una qualche forma di vita aliena nell’universo, ma che sarebbe meglio non cercare un contatto diretto, poiché probabilmente «ci tratterebbero come i colonizzatori con gli Incas». (Corriere della sera.it) 

 

I figli oggi nel ricordare il padre affermano: «Siamo profondamente rattristati per la morte oggi del nostro padre adorato. È stato un grandissimo scienziato e un uomo straordinario. I suoi lavori vivranno ancora per molti anni dopo la sua scomparsa». (Ansa) Gli studi di Hawking, che saranno base della futura astrofisica, verranno sicuramente ricordati, così come l’uomo che, parlando di se stesso disse: «Oltre la malattia, nella mia vita sono stato fortunato in quasi tutto». 

 

di Francesca Splendori

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

2017-2018: tutte le morti che hanno scosso il mondo
Da Stephen Hawking a Chester Bennington

CULTURA | 15-03-2018

Responsive image


CULTURA

Responsive image

Roma: arriva il salone dedicato ai corsi di lingua: Language Expo

Fiera specializzata in viaggi studio all’estero



SALUTE

Responsive image

Cicciobello Morbillino è diventato un caso

In merito si è espresso anche il medico Roberto Burioni

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Come rispondere al fenomeno dilagante delle “fake-news”?

Numerose fondazioni, enti ed università hanno provato a proporre soluzioni


Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia


Responsive image